Long way from home

«Non so se esiste una parola in islandese per descrivere il bisogno rabbioso di andare lontano da soli, e lasciare indietro tutto, una sensazione che ti logora dentro per quanto è forte, una mano che scava tra cuore e pancia, urlando pietà, aiuto. Sei mai stato così triste da non riuscire a piangere? Vorrei essere sola al mondo, e vorrei che fosse sempre notte, e vagare per le strade al freddo e camminare camminare camminare fino a che non sentirò che tutto il groviglio nero dentro al mio petto sarà sparito. Lì mi fermerò per cominciare una nuova vita, e tornerà giorno».

Questo penso dal mio letto d’ospedale, guardando fuori dalla finestra il sole che cala dietro l’edificio delle sale operatorie, mentre mia madre sferruzza una sciarpa e mio padre conta le gocce che cadono nella flebo, seguendole con lo sguardo per tutto il percorso che porta alle mie viene. Vorrei dirgli di andarsene, di lasciarmi, vorrei dirgli che il dolore è più forte a ogni respiro e che non so se ho ancora voglia di restare a lottare. Vorrei dirgli: – Scusatemi per tutto, per le bugie e le brutte parole, ma ora lasciatemi – .

Fotografia: Andrea


I’ll follow you into the dark

Sei sveglio?

Questa notte ho pensato ad alcune cose. Posso dirtele?

Ti ricordi di quando mi leggevi le tue storie la sera sul nostro divano?
Eri sempre silenzioso durante il giorno, poi la sera mi preparavi una tisana, ti sedevi accanto a me e parlavi per ore.
La luce della stufa creava delle grandi ombre. Io avevo paura e mi stringevo a te.

Il pomeriggio poi, senza doverci mettere d’accordo, come fosse il nostro piccolo rituale, ci preparavamo e passeggiavamo lungo il canale per raggiungere la nostra panchina.
Io leggevo i miei libri e tu osservavi i passanti della sponda opposta.
Non mi sono mai chiesta cosa ci fosse dietro i tuoi silenzi.
Semplicemente ci sono scivolata dentro.
Lì ci siamo incontrati e siamo stati bene.

Death Cab for Cutie - I'll follow you into the dark
Fotografia: Davide




Licenza Creative Commons 2021
(where not stated otherwise)

        




LOW-FIDELITY POETRY: STORIE, FOTO, DISEGNI, TRADUZIONI CON LA NOSTRA MUSICA PREFERITA

Privacy policy | Cookie policy


All song lyrics are copyrighted by their respective owners and displayed by low-fidelity poetry for non-commercial use only.